Voucher Digitalizzazione 2018: elenco delle attività che sarà possibile finanziare con il bando.

voucher digitalizzazione 2018

Condividi l'articolo sui social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

VOUCHER DIGITALIZZAZIONE 

Scopri l’elenco delle attività che sarà possibile finanziare con il bando.

Digitalizzare i processi lavorativi e innovare il livello tecnologico aziendale. Adesso è possibile grazie al VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI, la nuova misura finanziaria deliberata dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) che metterà a disposizione delle aziende 100 milioni di euro a fondo perduto distribuiti su tutte le regioni italiane.
VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: ELENCO ATTIVITA’
Acquisto di licenze software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:
  • migliorare l’efficienza aziendale; ” sono ammissibili le spese per l’acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistica finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali ovvero attività che consentano di digitalizzare il processo produttivo migliorandone l’efficienza.
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce per la vendita di beni e/o servizi; in relazione all’ambito di attività “sviluppo di soluzioni di e-commerce” sono ammissibili le spese per l’acquisto di hardware, software, inclusi software specifici per la gestione delle transazioni on-line e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete, e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati allo sviluppo di soluzioni di e-commerce. Solo in questo caso servizi di consulenza specialistica possono essere anche diretti alla definizione della strategia di promozione della soluzione di e-commerce sviluppata sui social media e sui social network.
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; Spese di attivazione del servizio per la connettività sostenute una tantum (con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultralarga)
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT: si tratta di spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata (a favore di titolari, legali rappresentanti, amministratori, soci, dipendenti dell’impresa beneficiaria). Le spese connesse alla partecipazione a corsi e all’acquisizione di servizi di formazione qualificata sono ammissibili e  non sono previste restrizioni in merito di requisiti dei fornitori dei predetti servizi di formazione.
VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: PER CHI?
La manovra finanziaria del VOUCHER DIGITALIZZAZIONE è rivolta a quelle PMI, iscritte al Registro delle Imprese e con sede legale in Italia, che vogliono attuare progetti di informatizzazione.
  • MICRO IMPRESE: meno di 10 dipendenti e fatturato o bilancio annuale inferiore a 2 milioni di euro.
  • PICCOLE IMPRESE: meno di 50 dipendenti e fatturato o bilancio annuale non superiore a 10 milioni di euro.
  • MEDIE IMPRESE: meno di 250 dipendenti e fatturato annuale inferiore a 50 milioni di euro o bilancio annuale che non superi i 43 milioni di euro.
IMPORTANTE: il voucher può essere erogato solo a chi opera come impresa con iscrizione al Registro delle Imprese. Questo significa che NON possono richiederlo i liberi professionisti a meno che non esercitino la loro attività come impresa.
VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: PER COSA?
Da tempo vorresti realizzare un sito di e-commerce per vendere i tuoi prodotti? I dipendenti ti hanno chiesto di seguire corsi qualificati di informatica? Senti la necessità di velocizzare la connettività nella tua azienda attraverso la banda larga o la tecnologia satellitare? Hai bisogno di nuovi computer o programmi di software? È arrivato il momento di una riorganizzazione aziendale che includa modalità più flessibili tra cui il telelavoro? La tua impresa ha queste esigenze da tempo ma… è sempre un problema di budget. Adesso le cose possono cambiare: il VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI coprirà fino al 50% della spesa per questi servizi con un massimale di 10.000 euro. Se la realizzazione di un progetto di e-commerce ti costerebbe 15.000 euro, potrai avere 7.500 euro grazie a questo incentivo. Hai ricevuto un preventivo di 25.000 euro per l’acquisto di nuovi computer e server? Potrai richiedere 10.000 euro per coprire parte di questo investimento.
VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: COME?
Il voucher potrà essere richiesto solo con procedura telematica sul sito del MISE dalle ore 10 del 30 gennaio alle 17 del 9 febbraio 2018. A differenza di altri bandi, questo non prevede un’accettazione per ordine cronologico di richiesta. Verranno accettate le domande di tutte le imprese che avranno effettuato regolarmente la procedura nei tempi stabiliti. [mk_call_to_action style=”custom” box_border_width=”0″ bg_color=”#3914af” border_color=”#3914af” text_color=”#ffffff” text_size=”20″ font_weight=”500″ text=”Vuoi essere sicuro di essere una delle imprese che riceveranno il VOUCHER DIGITALIZZAZIONE? Ti forniremo una consulenza completa per ogni passo” button_text=”SCOPRI COME” button_url=” http://bit.ly/2AfnYm2″ outline_skin=”#ffea00″ outline_hover_skin=”#3914af”]

In collaborazione con TROVABANDO.IT

Rimani sempre aggiornato!

Ricevi la nostra newsletter con gli ultimi articoli del Blog

Questi li hai letti? ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.